SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Una delegazione Europea del Progetto Comenius incontra il Presidente Pecorella

L’Europa in visita all’Ente Parco Nazionale del Gargano.

Cinquanta ragazzi  di delegazioni studentesche europee, di età compresa tra i 13 e 16 anni, provenienti dalla Romania, Francia, Spagna, Germania, Polonia, accompagnati da 20 docenti, sono stati accolti questa mattina dal Presidente, l’Avv. Stefano Pecorella presso la sede di Sant’Antonio Abate a Monte Sant’Angelo.

I ragazzi ed i docenti  hanno richiesto un incontro nell’ambito del Progetto COMENIUS, un progetto multilaterale europeo che ha come obiettivo quello di sensibilizzare l’uomo verso un comportamento meno invasivo nei confronti della natura, in linea con i principi di tutela ambientale dell’Ente.

Tutti noi siamo responsabili del futuro della Terra: adulti, anziani, bambini. Tutti siamo chiamati anche con piccoli gesti a rispettare la natura, poiché essa deve essere considerata un prezioso patrimonio da trasmettere alle generazioni future.

“E’ con entusiasmo che vi do il benvenuto al Parco Nazionale del Gargano,  un patrimonio ricco di storia e tradizioni” – spiega il Presidente, Avv. Stefano Pecorella – “L’Ente ha dimostrato negli anni una forte sensibilità al tema della conoscenza che le giovani generazioni devono avere  della ricchezza della propria terra  e dello scrigno di tesori preziosi che essa custodisce.

I numerosi progetti che stiamo portando avanti sono un grande esempio di proficua collaborazione tra Scuola ed Enti che proponiamo con successo in tutti i comuni del Parco.

Continuiamo a seminare nel solco della cultura della tutela e valorizzazione del nostro patrimonio, partendo proprio dai più piccoli, ovvero dai cittadini e dalla classe dirigente del futuro”  sottolinea il Presidente.

“Mi auguro che questa esperienza resti indelebile nel ricordo di voi tutti  così come possa  rivivere ogni qual volta, tornando a casa,  parlerete della nostra terra: il Gargano”.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi