SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

La “Giornata del libro e delle rose” per incoraggiare la lettura

Di là c’è sempre la televisione accesa.
Dillo subito, agli altri: “No, non voglio vedere la televisione!”.
Alza la voce se non ti sentono: “Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!”

(Italo Calvino-Se una notte d’inverno un viaggiatore)

 
Celebrata per la prima volta nel 1996 per volontà dell’UNESCO, con lo scopo di avvicinare quante più persone alla cultura e al piacere della lettura ricorre, oggi 23 aprile in tutto il mondo La Giornata Mondiale del Libro.

La giornata trae origine da un’antica tradizione catalana, il 23 aprile a Barcellona in occasione della festa del patrono Sant Jordi avviene un curioso e romantico scambio di doni tra coppie e non solo: ogni uomo che regala una rosa ad una donna ne riceve in cambio un libro. Ancora oggi i librai di tutta Spagna in occasione di questa ricorrenza regalano una rosa per ogni libro venduto.

Il tributo moderno alla letteratura è legato a questa data-simbolo da una curiosità ancor più affascinante: il 23 aprile del 1616 vennero a mancare tre tra i più grandi esponenti della letteratura mondiale: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Inca Garcilaso de la Vega.

Tante le manifestazioni in tutta Italia dedicate alla cultura e alla letteratura, tra le più interessanti c’è Milano che ospita “Tempo di Libri”, Torino con “Torino chi legge” e Roma che nella giornata di oggi apre le porte della biblioteca della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea.

In mancanza di iniziative nella nostra città  in occasione di questa ricorrenza, di cui molti ignorano addirittura l’esistenza, noi abbiamo deciso di omaggiare questa giornata suggerendovi dieci titoli di libri che tutti prima o poi dovrebbero avere il piacere di leggere:

  • Se questo è un uomo (Primo Levi)

  • Mille splendidi soli (Khaled Hosseini)

  • Hamlet (William Shakespeare)

  • Delitto e Castigo (Fedor Dostoevskj)

  • Il barone rampante (Italo Calvino)

  • Lolita (Vladimir Nabokov)

  • La lettera scarlatta (Nathaniel Hawthorne)

  • Elogio della follia (Erasmo da Rotterdam)

  • Festa Mobile (Ernest Hemingway)

  • il decimo potrete scoprirlo domani al consueto appuntamento con la rubrica LibriAmo.

E tu? Qual è il titolo che sceglieresti per rendere indimenticabile questa giornata?

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi