SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Numerose le azioni di contrasto alle attività illecite negli ultimi mesi

Con la ripresa degli afflussi turistici nel periodo primaverile la Polizia Locale ha intensificato i controlli e le azioni di contrasto alle condotte illecite nella zona internazionale.

Particolare attenzione è stata riservata alla repressione dei comportamenti che in qualche modo pregiudicano l’accoglienza delle migliaia di pellegrini in visita ai luoghi di San Pio, primo fra tutti il fenomeno dell’accattonaggio selvaggio posto in essere da soggetti dediti professionalmente a tale attività abusiva fatta di comportamenti molesti e fastidiosi nei confronti dei turisti.

Nello specifico nelle ultime settimane gli uomini della Polizia Locale hanno rilevato la presenza di due cittadini extracomunitari di nazionalità nigeriana intenti ad effettuare attività di accattonaggio con petulanza e atteggiamenti quasi intimidatori nei confronti delle persone nella zona internazionale. Per questi soggetti sono state attivate le procedure per l’emissione dei fogli obbligatori di via da parte della Questura di Foggia.

Particolare attenzione è stata rivolta al fenomeno del volantinaggio selvaggio da parte di alcuni operatori turistici, messo in atto a ridosso degli ingressi del santuario e della chiesa di San Pio, zone dove vige un’ordinanza sindacale che vieta tale pratica.

Svariate inoltre le azioni di contrasto che hanno riguardato volantinaggio e parcheggi abusivi, sosta non autorizzata di veicoli su posti riservati ai disabili oltre a numerose infrazioni al codice della strada da parte di automobilisti e autisti di bus turistici.

Soddisfatto dei risultati raggiunti in questi ultimi mesi il comandante della Polizia Locale Antonio Acquaviva che sottolinea: “Il contrasto alle attività illecite che possano compromettere l’accoglienza dei pellegrini sono tra le priorità del nostro comando, che da tempo, nonostante la perenne carenza di organico, sta monitorando e intensificando i servizi preventivi e repressivi”.

 

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi