SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Il gruppo sangiovannese invitato per rappresentare il Gargano

Successo per le ‘Mulieres Garganiche’ nelle prestigiosa sede del parlamento europeo di Bruxelles dove ieri si sono esibite in rappresentanza del nostro territorio nell’ambito dell’apertura delle celebrazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, dedicato dall’UE alla promozione della cultura e alla riscoperta del patrimonio culturale degli Stati membri.

Nel corso di un bellissima e intensa serata tenutasi presso l’Espace Yehudi Menuhin del Parlamento Europeo, il gruppo sangiovannese delle ‘Mulieres’ si è esibito assieme ad altri importanti interpreti della tradizione musicale garganica: i Cantori di Carpino e i Tarantula Garganica nell’ambito della serata dedicata alla nostra terra dal titolo “La musica e le tradizioni popolari del Gargano”.

Un’esperienza ed emozione unica aver portato il progetto culturale delle Mulieres Garganiche al Parlamento Europeo” – ha commentato su facebook Valentina Latiano una delle fondatrici del gruppo. “La nostra esibizione davanti agli onorevoli parlamentari è iniziata con la proiezione di un nostro video ricerca dove nonna Paola Belvito con i suoi 100 anni canta e racconta la sua tradizione insieme a noi. Quindi infinitamente grazie a queste che sono le nostre grandi e uniche maestre. E grazie alle mie Mulieres Paola, Sara, Caroline , Emanuela e Renata!”

L’iniziativa ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle autorità locali e di diversi parlamentari europei. L’esibizione musicale è stata preceduta dagli interventi di Elena Gentile (Commissione cultura del Parlamento europeo), di Patrizia Toia (capo delegazione del Partito democratico al Parlamento Europeo), di Silvia Costa (Commissione cultura del Parlamento europeo) e di Alessandro Calaprice (vicepresidente del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo).

Alla spedizione hanno preso parte anche i rappresentanti dei comuni coinvolti: il sindaco di Monte S.Angelo Pierpaolo D’Arienzo, il sindaco di San Giovanni Rotondo Costanzo Cascavilla (accompagnato dalla vice sindaco Nunzia Canistro), l’assessore del Comune di Rignano Garganico Giosuè Del Vecchio, il sindaco di Carpino Rocco Di Brina e il sindaco di Cagnano Varano, nonché reggente alla presidenza del Parco Nazionale del Gargano Claudio Costanzucci Paolino.

L’obiettivo dell’Anno Europeo è incoraggiare la condivisione e la valorizzazione del patrimonio culturale dell’Europa quale risorsa condivisa, sensibilizzare alla storia e ai valori comuni e rafforzare il senso di appartenenza a uno spazio comune europeo. Il motto dell’anno è: “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”.

L’anno vedrà svolgersi una serie di iniziative e di manifestazioni in tutta Europa per consentire ai cittadini di avvicinarsi e conoscere più a fondo il loro patrimonio culturale.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi