SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Annullo filatelico nel IV centenario della proclamazione del Santo patrono di Vico del Gargano

Nel 400esimo anniversario della proclamazione di San Valentino, a protettore di Vico del Gargano e degli agrumeti, l’Amministrazione Comunale con la collaborazione della Pro Loco di Vico del Gargano, ricorda l’evento religioso con una serie di manifestazioni e celebra la ricorrenza del 14 febbraio con uno speciale annullo filatelico a cura di Poste Italiane.

Nella Chiesa Madre di Vico del Gargano, sarà presente una delegazione di Poste Italiane con il suo banchetto predisposto per l’occasione, ove sarà possibile far affrancare e annullare con il timbro speciale, la cartolina del Santo.

Una tradizione centenaria che si fonde con la cultura, l’arte e la filatelia e che propone ai tanti turisti opportunità di svago e occasioni di alto profilo culturale.


Il 14 febbraio di ogni anno, da 400 anni, Vico del Gargano si veste a festa in onore di san Valentino, patrono della città e protettore degli innamorati e degli agrumeti: le strade si riempiono di addobbi naturali con alloro, limoni e arance, i cui fiori sono il simbolo del matrimonio ed emblema del coronamento dell’amore.

Vico del Gargano a San Valentino diventa il “Borgo dell’Amore” o “degli innamorati” ed è meta di coppie di turisti innamorati che scelgono la città garganica per coronare il loro sogno d’amore e promettersi amore eterno.

La leggenda racconta che mangiando le arance di Vico del Gargano o bevendone il succo, vengano esauditi tutti i desideri di gioia e felicità degli innamorati, come una miracolosa pozione d’amore.

A rendere il tutto più romantico la passeggiata nel Vicolo del Bacio, una stradina del centro storico vichese di solo 50 cm di larghezza e lunga 30 metri, talmente stretta che per passare in due si è praticamente costretti ad abbracciarsi. Si narra che i fidanzatini si dessero appuntamento nel vicolo e lo attraversassero, più volte, da direzioni opposte per potersi toccare ad ogni passaggio e incrociandosi, era ed è, praticamente impossibile evitare il bacio.

Il vicolo, testimone sin dai tempi antichi degli incontri fugaci degli innamorati che si davano appuntamento nella viuzza per scambiarsi lettere romantiche e promesse d’amore, nel giorno di San Valentino è ancora scelto da tanti amanti per celebrare il loro amore e per scambiarsi un bacio in un luogo unico.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi