SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Il Pontefice attraverserà sulla papamobile le principali vie della città

Come avvenuto con Benedetto XVI nel 2009, anche Papa Francesco attraverserà le principali vie di San Giovanni Rotondo a bordo della ‘papamobile’.

Dopo l’arrivo al campo sportivo “Antonio Massa” il Sommo Pontefice, percorrerà viale della Gioventù, corso Roma, via Foggia, piazza Padre Pio, corso Umberto I, piazza Europa, viale Cappuccini, Pronao Casa Sollievo della Sofferenza (con una breve sosta per salutare gli ammalati) e infine al Poliambulatorio Giovanni Paolo II per la visita ai bimbi della pediatria.

Alle 12.45 dopo la solenne celebrazione eucaristica il Papa farà lo stesso percorso a ritroso per riprendere l’elicottero che lo riporterà in Vaticano. Quindi partenza dal sagrato della chiesa San Pio, viale Cappuccini, piazza Europa, corso Umberto I, piazza padre Pio, via Foggia, corso Roma, viale della Gioventù, parco del Papa, campo sportivo.

Intanto la macchina organizzativa è partita e marcia pieno regime. Nel vertice in prefettura di qualche giorno fa tra tutti gli enti coinvolti, è stato pianificato tutto nei minimi dettagli per accogliere nel migliore dei modi i previsti 40.000 pellegrini che giungeranno in città per questo evento storico. Alberghi e affittacamere sold-out con numerosi gruppi provenienti anche dall’estero.

Questa mattina si è svolto un ulteriore incontro dal Prefetto per definire gli ultimissimi particolari, soprattutto in tema di sicurezza, alla presenza del comandante della Gendarmeria vaticana. Ed è corsa contro il tempo per bitumare le strade cittadine interessate dal passaggio del papa, arterie gravemente danneggiate dal maltempo delle scorse settimane.

Grande attenzione alla sicurezza: sarà incentivato il dispiegamento di forze dell’ordine tra polizia, carabinieri e polizia municipale con altri vigili urbani che giungeranno da numerosi comuni della provincia per dare man forte agli agenti del comando di San Giovanni Rotondo.

Oltre 500 volontari della Protezione Civile saranno impiegati sul percorso papale e nelle zone interessate dalla visita del Santo Padre. Incentivati anche i presidi sanitari in collaborazione con la Casa Sollievo della Sofferenza per garantire l’assistenza ai numerosi fedeli in caso di necessità.

Una intensa due giorni che si concluderà domenica 18 marzo quando il corpo di san Pio sarà nuovamente traslato da Santa Maria delle Grazie alla chiesa di San Pio. Alle ore 10.00 ci sarà un momento di preghiera e a seguire la traslazione del corpo di San Pio nella chiesa inferiore a lui dedicata. Alle 11.30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da Sua Ecc. Rev.ma Mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.


Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi