SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Il PD chiede le dimissioni del primo cittadino: il “senso di responsabilità per il bene della città” non può mascherare il fallimento

Alla luce di quanto sta accadendo all’interno della inconcludente e dannosa maggioranza che (non) governa la città l’unica domanda che viene da farsi è: perchè?

Perché, pur conoscendo la disastrosa situazione in cui la precedente amministrazione ha lasciato la città, ha accettato di porsi a capo degli stessi uomini che di quel disastro sono gli autori principali?

Perché ha scelto di mentire ai cittadini nascondendo dietro la formula “città smart” quello che invece è solo, nella migliore delle ipotesi, incapacità amministrativa? Perché continua a svendere la sua credibilità e dignità politica e personale?

Sappiamo di tentativi di sostituzioni di alcuni componenti della sua litigiosa maggioranza, una specie di mercato in cui  vengono offerti incarichi amministrativi in cambio di numeri certi in consiglio. Ci risulta che stia corteggiando esponenti dell’opposizione che non più di qualche mese fa erano oggetto della Sua ironia se non proprio di sbeffeggiamento. Che non Le venga in mente di mascherare il suo  fallimento con richiami al “senso di responsabilità per il bene della città”. Nel recente passato abbiamo già visto molti dei suoi consiglieri cambiare casacca e maggioranza appellandosi al senso di responsabilità per giustificare  la loro ambizione personale a danno della città (vedi disastro fogna bianca).

Lei ha permesso lo snaturamento politico della sua coalizione che da civica è diventata marcatamente di destra (Lega Nord, Forza Italia, Udc e civiche), eppure nella recente campagna elettorale si è personalmente schierato per candidati della coalizione di centro-sinistra. E’ giunto il momento che si chiarisca le idee. Non vogliamo credere che anche Lei appartiene alla categoria dei “Francia o Spagna purché se magna”.

Alla parte critica della sua attuale (?) maggioranza (?) suggeriamo un sussulto di orgoglio e dignità. Siete diventati merce di scambio e di ricatto da parte del Sindaco e non crediamo che la situazione è destinata ad avere una migliore evoluzione. Non potete continuare ad accettare questa penosa situazione, dovreste essere i primi a chiedere lo scioglimento di un’amministrazione mai nata.

Il PD di San Giovanni Rotondo vuole continuare ad essere forza politica seria e coerente. Siamo responsabilmente forza di opposizione e tale resteremo nel rispetto della volontà popolare e per contrastare uno pseudo governo cittadino incapace, intriso di stupida demagogia, rissoso e che ha tradito tutti gli impegni presi con i cittadini.

Signor Sindaco usi  la cortesia di togliere il disturbo e rimetta il mandato nelle mani del popolo. Le saranno grati tutti. Faccia finalmente qualcosa di smart,  si faccia intelligente e si dimetta.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi