SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Apertura a oltranza per permettere l’afflusso dei turisti. Lavori ultimati entro la fine dell’inverno.

Dopo dichiarazioni di malcontento di alcuni consiglieri regionali e il sit-in di protesta dei sindaci garganici interessati, l’ANAS ha fatto pervenire alle testate giornalistiche di Capitanata un comunicato che fa il punto della situazione in merito ai lavori che stanno interessando la galleria Monte Saraceno di Mattinata, e chiarisce alcuni aspetti in vista dell’avvio della stagione turistica.

Proseguono con regolarità i lavori di adeguamento degli impianti tecnologici della galleria ‘Monte Saraceno’, situata sulla strada statale 688 di Mattinata. Le attività di cantiere, non compatibili con la circolazione per ragioni di sicurezza procederanno nel periodo estivo secondo una precisa calendarizzazione, allo scopo di agevolare gli spostamenti dei flussi turistici e dei pendolari che si spostano tra Foggia e Mattinata”.

ANAS sottolinea, onde evitare speculazione che “il calendario è stato concordato assieme ad enti ed istituzioni locali durante specifiche riunioni presso la Prefettura di Foggia. Nel dettaglio, per il mese di giugno proseguirà dal lunedì al sabato la chiusura totale della tratta compresa tra il km 0,000 ed il km 2,760, tra i territori comunali di Mattinata e Monte Sant’Angelo, ad esclusione quindi delle intere giornate di domenica e di sabato 2 giugno“.

Nei mesi di luglio ed agosto e nella prima settimana di settembre verrà disposta la chiusura della galleria, dal lunedì al venerdì in esclusivo orario serale (dalle ore 19:30 alle ore 7:30 del giorno successivo), consentendo così la regolare transitabilità del tunnel dal lunedì al venerdì, dalle ore 7:30 alle 19:30, e senza limitazioni durante i weekend (sabato e domenica) ed i giorni festivi (Ferragosto)“, si legge nella nota.

A partire dalla prima settimana di settembre verrà poi nuovamente disposta la chiusura totale del tunnel ‘Monte Saraceno’; l’ultimazione dell’intero intervento è prevista entro la fine del prossimo inverno. Durante l’interdizione al traffico, come accade ad oggi senza particolari ripercussioni sulla viabilità, la circolazione viene deviata con indicazioni in loco sul vecchio tracciato della statale 89, attiguo alla tratta interessata dai lavori“.

L’intervento – del valore complessivo di circa 5 milioni di euro – consiste nella installazione di Pannelli a Messaggio Variabile, colonnine SOS ed impianto di illuminazione d’emergenza, oltre che nella sostituzione di vecchie lampade con altre di nuova generazione (Led) e di nuovo sistema di ventilazione; l’adeguamento degli impianti consente inoltre il conseguimento del risparmio energetico.

Download PDF
 

1 Commento

  1. Colacicco scrive:

    Il comunicato si commenta da solo. Dobbiamo però non offenderci quando ci dicono che siamo nel profondo sud. E nemmeno quando le altre nazioni dell’Europa ci dicono di andare a scuola di tutto. Praticamente è la stessa cosa di andare a fare la manutenzione dei mezzi spazzaneve e spargi sale iniziando il mese di dicembre fino ad aprile e da aprile a novembre fare la manutenzione delle finitrici o rulli batti tappetino di asfalto.
    Gaetano Colacicco

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi