SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Il pilota sangiovannese vince la Race of Champions sul circuito di Misano 

Il paddock di Misano completamente riempito da moto e Ducatisti provenienti da ogni parte del mondo, tutti accomunati dalla grande passione per le Rosse di Borgo Panigale. Una marea di moto che ha pacificamente invaso la Riviera Romagnola e occupato oltre 75.000 metri quadrati del paddock del circuito. Questo, in sintesi, quanto sta accadendo al WDW2018, il grande raduno Ducati che, dal 20 al 22 luglio ha chiamato a raccolta decine di migliaia di appassionati ’ducatisti’ da ogni parte del mondo.

Per i partecipanti al WDW2018, oltre 90 mila le presenze, veramente tante le attività e le iniziative proposte per questa decima edizione del raduno Ducati: aree dedicate alle varie famiglie di moto, test dinamici, prove in pista, mostre, concorsi, stunt-man, musica e tanto divertimento. Il clou della giornata è stato alle 13.00 quando, preceduta da uno spettacolare sorvolo delle Frecce Tricolori, è partita la “Race of Champions”, la spettacolare gara che ha visto 12 Campioni Ducati MotoGP e SBK, sfidarsi sul circuito di Misano in sella a Panigale V4 S appositamente preparate con configurazione race e livree dedicate. Una gara vera e propria, con il supporto di Locman in veste di “Official Timekeeper”, che ha visto i piloti dare il massimo per aggiudicarsi il podio, animando uno spettacolo senza eguali, che solo Ducati è in grado di poter offrire.

Dopo le sessioni di prove libere e qualifiche per l’ordine di partenza in griglia, la gara ha visto Michele Pirro, già autore della pole, scattare subito al comando, imponendo un ritmo che gli ha permesso di allungare il vantaggio sul gruppetto di inseguitori., che ha visto la spettacolare la rimonta di Rabat, partito male, ma secondo al traguardo dopo una serie di duelli e sorpassi bellissimi con Melandri, Miiller e Forées, che hanno letteralmente infiammato il pubblico presente al Misano World Circuit e gli appassionati sintonizzati in diretta su SKY da casa, con emozioni degne di una competizione iridata. Miller, Melandri e Rinaldi seguono nell’ordine, quindi Dovizioso, Simeon, Petrucci, Lorenzo, Abraham e Bayliss, a completare il parterre eccezionale della “Race of Champions”.

Al termine della gara il saluto di tutti i piloti al pubblico presente che, con spettacolari burn-out, ha visto mettere letteralmente su tela tutti gli pneumatici Pirelli delle bellissime Panigale V4 S, realizzate con una livrea speciale, dedicata ad ogni singolo pilota. Ulteriore regalo per gli appassionati di tutto il mondo, al termine della gara, a partire dalle ore 18.00, le dodici Panigale V4 S della “Race Of Champions”, più la tredicesima di Chaz Davies che non ha gareggiato causa infortunio, possono essere acquistate tramite un’asta pubblica su eBay. Un sogno che diventa realtà per i tifosi, che hanno l’opportunità di aggiudicarsele fino alla chiusura delle offerte, prevista per sabato 28 luglio sempre alle ore 18.00.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi