SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Da giovedì torna in vigore l’obbligo di circolare con “dotazioni invernali”

Ancora pochi giorni per mettersi in regola col cambio delle gomme.

Scatta infatti il 15 novembre l’obbligo di montare gli pneumatici invernali sulle auto e sui e sui mezzi pesanti o, in alternativa, di avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli omologati (ovvero le catene da neve, o le “calze da neve”).

La direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti disciplina la circolazione stradale nel periodo invernale e stabilisce che il periodo di vigenza relativo all’impiego degli pneumatici invernali e delle catene sia compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile, prevedendo un periodo di tolleranza di un mese, dal 15 ottobre al 15 novembre, durante il quale è possibile circolare sprovvisti di gomme invernali sulle strade che ne prevedono l’obbligo senza incorrere in sanzioni.

Chi non segue le regole e continuerà a circolare senza gomme termiche (o catene a bordo) sulle strade dove ne è previsto l’obbligo sarà passibile di sanzione pecuniaria di valore variabile in base al tipo di strada che viene percorsa: nei centri abitati rischia un minimo di 41 euro mentre in autostrada si parte dagli 80 euro e la multa può arrivare fino a 318 euro, con decurtazione di tre punti dalla patente.

Naturalmente lo stesso discorso vale per la fine della prescrizione: gli pneumatici invernali andranno sostituiti dal 15 aprile e comunque entro un mese dopo la data fissata dalla disposizione (quindi entro e non oltre il 15 maggio).

Attuare la disposizione e segnalarla tramite apposita segnaletica verticale Obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo”, di colore bianco, blu o verde rispettivamente se percorriamo una strada urbana, extraurbana o un’autostrada, spetta agli Enti che gestiscono le singole tratte.

Le gomme «winter» sono quelle marchiate sul fianco con la sigla M+S, dall’inglese Mud+Snow, Fango+Neve: sono ideali con temperature sotto i 7° centigradi, quando le prestazioni di uno pneumatico estivo diminuiscono significativamente. La mescola delle gomme invernali, infatti, si mantiene morbida ed elastica anche a basse temperature mentre la scultura del battistrada consente performance ottimali su fondo stradale freddo.

Circolare in inverno con gomme estive, dalla mescola più dura, compromette la sicurezza di sé stessi e degli altri: le basse temperature, infatti, diminuiscono la tenuta e l’aderenza delle gomme estive in strada richiedendo spazi di frenata più lunghi. Prescrizioni di legge, sanzioni, ritiro del libretto di circolazione e mancato rimborso assicurativo in caso di incidente a parte è facile intuire quanto sia potenzialmente pericoloso guidare in queste condizioni.

Nel periodo di validità dell’obbligo, i ciclomotori a due ruote e i motocicli potranno circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla carreggiata stradale e di fenomeni nevosi in atto.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi