SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Grande festa per l’arrivo di tappa della ‘corsa rosa’

All’arrivo dei ciclisti dopo giorni e giorni di pioggia, prevista in verità anche per oggi, il sole ha fatto capolino su San Giovanni Rotondo, per illuminare una giornata che rimarrà nella storia de nostro paese.

E’ stata una grande tappa la Cassino-San Giovanni Rotondo con la nostra città vestita a festa fin dalle prime luci dell’alba.

Migliaia di persone si sono riversate in strada per accogliere i campioni su due ruote lungo il percorso cittadino.

Una tappa durissima che ha visto un gruppetto di corridori in fuga sin dall’inizio, in grado di accumulare circa sei minuti di vantaggio sulla maglia rosa Roglic, caduto al km 34 e costretto a correre con una vistosa escoriazione al gluteo destro per tutta la gara.

Il momento che ha cambiato le sorti della corsa a circa 28 km dall’arrivo, sui primi tornanti verso Rignano Garganico quando Fausto Masnada, corridore della Androni Giocattoli – Sidermec ha tentato l’allungo decisivo, subito inseguito da Valerio Conti del Team Emirates UAE.

I due si sono dati alla fuga solitaria staccando il resto del gruppetto giungendo in solitaria al traguardo: Masnada ne ha avuto di più ed è transitato per primo sulla finish line. Conti arriva staccato di 5 secondi, ma è comunque la nuova maglia rosa del Giro, il primo italiano a conquistare la vetta della classifica di leader della corsa dal 2016. L’ultimo fu Vicenzo Nibali.

Per Conti una grande soddisfazione qui in Puglia dove, per uno strano scherzo del destino, due anni fa nella tappa di Peschici una rovinosa caduta a un chilometro dal traguardo gli precluse la vittoria di tappa: “Devo ancora realizzare a pieno di aver preso questa maglia – ha dichiarato a caldo Conti, - man mano che passavano i chilometri mi rendevo conto che potevo fare questa impresa. Si era accennato con i capi squadra di una possibile conquista della maglia rosa in una fuga, ma dal parlarne a farlo ce ne vuole. Ho dato il massimo, stavo bene. E’ stata una tappa durissima, Fausto andava come una moto. Non me ne vogliano Roglic o Nibali, oggi volevo la maglia rosa e ce l’ho fatta. Un grazie a tutta la squadra”.

Due italiano trionfatori nella città di San Pio. Una grande giornata di festa e di sport. Grazie al Giro d’Italia per aver trasmesso grazie alle telecamere della Rai l’immagine della nostra città, e nel complesso del nostro Gargano con San Marco e Rignano, in tutto il mondo.

Sulla nostra pagina Facebook trovate la gallery, con tutte le immagini e i video più belli della giornata.

Tutto il materiale è di esclusiva proprietà della redazione di SanGiovanniRotondoNet.it

Download PDF

Tags

 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi