SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

La cittadinanza è invitata a rispettare le indicazioni per il conferimento di rifiuti al pubblico servizio

A seguito dell’incendio che nella scorsa notte ha distrutto la quasi totalità degli automezzi adibiti all’espletamento del servizio di gestione dei rifiuti urbani di proprietà della TEKRA Srl – soggetto appaltatore dello stesso servizio – il sindaco Michele Crisetti, dopo aver recepito la nota della TEKRA Srl, acquisita agli atti al n. 22162 di prot. in data odierna, nella quale l’azienda dichiara la propria disponibilità a ripristinare regolarmente il servizio “nella sua interezza e normalità” già a decorrere da giovedì 1° agosto p.v., ha disposto l’adozione di misure straordinarie temporanee, mediante l’emissione di adeguata ordinanza contingibile ed urgente.

Al fine di eliminare e prevenire una pericolosa situazione igienico-sanitaria che determinerebbe, sicuramente ed ancorché a carattere esclusivamente locale, sia un’emergenza di natura igienico-sanitaria e sia di allarme sociale per la tutela dell’ambiente il Sindaco dispone che l’Ordinanza Sindacale n. 99 del 22 giugno 2018, nella sola parte che disciplina il conferimento dei rifiuti, sia sospesa fino al 31 luglio 2019. - è quanto si legge nell’Ordinanza sindacale n. 82 del 30 luglio 2019 -

Nel periodo transitorio, dalla data odierna al 31 luglio 2019, il servizio di raccolta è organizzato come di seguito:

  • Nella giornata odierna (martedì 30 luglio c.a.), la raccolta della frazione del vetro è sospesa;
    inoltre, ogni utenza dovrà astenersi dal conferimento della frazione organica, rinviando lo stesso conferimento a giovedì 1° agosto c.a.;

  • Nella giornata di mercoledì 31 luglio c.a. ogni utenza potrà conferire solo la frazione indifferenziata/secco residuo e non anche la carta e cartone;

  • A decorrere della giornata di giovedì 1° Agosto c.a. il servizio di raccolta sarà assicurato regolarmente, nel rispetto dell’Ordinanza Sindacale n. 99 del 22 giugno 2018.

È fatto obbligo, a chiunque spetti, di rispettare e far rispettare la presente ordinanza. Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dal D.Lgs. n.152/2006 e ss.mm.ii. nonché le conseguenti sanzioni penali.

 

Intanto, in attesa degli esiti delle indagini, il prefetto di Foggia Raffaele Grassi ha convocato, per venerdì 2 agosto, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per un esame della situazione a San Giovanni Rotondo.

 

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi