SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

L’appello di Legambiente

Dopo il grave episodio accaduto la notte scorsa che ha ferito la nostra Comunità, ovvero l’incendio di probabile natura “dolosa” che ha visto andare in fumo decine di mezzi della Tekra srl (l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel nostro comune), il Circolo di Legambiente “Lo Sperone”, da sempre vicino alle problematiche ambientali e contro ogni tipo di inquinamento e violenza, chiede ai cittadini un atto di bontà, di orgoglio e di collaborazione.

«Evitiamo in questi due giorni di conferire immondizia per le strade, evitiamo di buttarla in periferia per scongiurare il rischio di inquinamento ambientale e di possibili epidemie igienico-sanitarie. – è l’invito del presidente del circolo Antonio Tortorelli – Seguiamo attentamente l’ordinanza sindacale che il primo cittadino ha emanato stamattina 30/07/2019 per gestire l’emergenza nel migliore dei modi nell’attesa che il servizio venga ripristinato dalla ditta».

La nota diffusa dal Circolo locale di Legambiente riporta quindi le modifiche al calendario della raccolta porta a porta disposte dall’ordinanza sindacale emessa nel pomeriggio dal sindaco Michele Crisetti, ricordando che nel periodo transitorio, dalla data odierna al 31 luglio 2019, il servizio di raccolta è organizzato come di seguito:

  • Nella giornata odierna (martedì 30 luglio c.a.), la raccolta della frazione del vetro è sospesa;
    inoltre, ogni utenza dovrà astenersi dal conferimento della frazione organica, rinviando lo stesso conferimento a giovedì 1° agosto c.a.;

  • Nella giornata di mercoledì 31 luglio c.a. ogni utenza potrà conferire solo la frazione indifferenziata/secco residuo e non anche la carta e cartone;

  • A decorrere della giornata di giovedì 1° Agosto c.a. il servizio di raccolta sarà assicurato regolarmente, nel rispetto dell’Ordinanza Sindacale n. 99 del 22 giugno 2018.

È fatto obbligo, a chiunque spetti, di rispettare e far rispettare la presente ordinanza. Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dal D.Lgs. n.152/2006 e ss.mm.ii. nonché le conseguenti sanzioni penali.

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi