SponsorSponsor

SponsorSponsor
 

Prove complicate per il sangiovannese a causa del meteo incerto

Le qualifiche valenciane della classe regina si svolgono sotto un cielo grigio che minaccia pioggia dopo le precipitazioni della mattinata. L’ultima parola la mette Maverick Viñales che domina la tabella tempi con un giro limpido chiuso con il crono di 1:31.312s. Il suo ultimo primato in qualifica risale ad Aragon 2017.

Sono qualifiche tiratissime, sei moto diverse (per la prima volta!) occupano le prime otto posizioni e sono racchiuse in poco più di 0,3s. Dopo due cadute nelle libere, splende Alex Rins. Lo spagnolo porta la sua GSX – RR del Team Suzuki Ecstar in seconda casella facendo meglio di un competitivo e ritornato Andrea Dovizioso (Ducati Team) che prova a comandare la Q2 ma si ferma a 0,08s.
Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing), che aveva già dimostrato una buona velocità nelle libere, è quarto davanti a Marc Marquez (Repsol Honda).

Non sono le migliori qualifiche per il campione del mondo. È velocissimo ma cade alla curva 4. Il pilota Repsol Honda accusa un brutto colpo alla spalla, dopo pochi minuti è ancora in sella cercando la pole ma si deve arrendere.
Ottimo risultato per Pol Espargaro e la RC16 del team Red Bull KTM Facitori Racing, sesto e vicino ai più veloci.
Settimo crono per Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar). Dani Pedrosa (Repsol Honda) inizierà la sua ultima gara dalla nona piazza mentre Michele Pirro (Ducati Team) è autore del dodicesimo tempo.

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) e Jorge Lorenzo (Ducati Team) sono rispettivamente in sesta e settima fila.
Cadute per Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e Jack Miller (Alma Pramac Racing).

Questo pomeriggio alle 14:00 il via alla gara.

Michele Pirro (Ducati Team #51) – 12° – 1:32.310
“Onestamente speravo di far meglio della quarta fila, e quindi non posso essere contento della mia prestazione in qualifica. Purtroppo con la pista asciutta non avevo un buon feeling e non sono riuscito a fare meglio del dodicesimo posto. In ogni caso questa mattina sono riuscito ad entrare direttamente in Q2 e spero che domani le condizioni siano più stabili per provare a migliorare e fare una bella gara.”   

Download PDF
 

0 Commenti

Potresti essere il primo a commentare.

Lascia un commento

 

Dovresti essere loggato per postare un commento.

 
 
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa estesa | Chiudi